static/org_minervaeurope_museoweb/templates/T1_2cols/assets/images/common/sectionImage1.jpg

Who we are

L'Associazione Culturale AM international è un museo-laboratorio, luogo di conservazione e fruizione di opere d'arte ma anche e principalmente punto di incontro e di confronto fra autori di differente formazione e provenienza. Un unicum che offre l'opportunità di poter coniugare l'attività espositiva all'attività di studio e di ricerca; di dialogare con l'opera d'arte e apptofondire, direttamente con gli autori, i temi del dibattito socio-culturale contemporaneo.

In quest'ottica si sviluppano i Centri di documentazione sull'arte contemporane, il Centro studi sulla Diaspora italiana, l'Archivio di documentazione sugli artisti del museo.

La sezione Didattica, che si avvale del coinvolgimento di aristi, docenti, studenti e pedagogisti, è tesa a favorire attività artistiche e creative ma anche sociali e trasversali ispirate alla comprensione di forme significative della cultura del presente.

Attraverso la Fondazione per l'arte FEF mette inoltre a disposizione di Enti, Aziende e Privati, le Sale attrezzate per organizzare eventi unici ed esclusivi come eventi aziendali, conferenze, concerti, e aperture straordinarie.

Storia

Formalmente costituita nel 1987 l'associazione AM international operava già da qualche anno con l'intento di dare un segnale culturalmente forte in un territorio, quello della Vallata dello Stilaro, particolarmente segnato da tracce rilevanti della storia Magnogreca e Medievale ma privo di riferimenti della ricerca artistica contemporanea.

Il 1988 è l'anno di apertura al pubblico della Pinacoteca AM international di Bivongi che si caratterizza ben presto, grazie ad un articolato programma di scambio di artisti in residenza, come punto di incontro e di confronto per autori di differente formazione e provenienza.

Dal 1994 pubblica e distribuisce il periodico trimestrale artfolio e, grazie alla collaborazione di eminenti ricercatori, sviluppa anche una linea editoriale (International AM Edizioni) per la pubblicazione di saggi anche nel settore scientifico e filosofico.

Attività di rilievo ha costituito la fondazione all'estero delle Ambasciate Culturali: veri e propri centri di documentazione sull'arte contemporanea e "vetrine" delle ricchezze storico-monumentali della Calabria.

L'Associazione gestisce e promuove un sistema museale articolato facente capo al Consiglio Direttivo e,  oltre al ricovero, conservazione, studio, valorizzazione dei beni patrimoniali, offre uno straordinario insieme di servizi culturali declinati in diversi aspetti e temi: ricerca, formazione, creatività, tutela, divulgazione, didattica, comunicazione....

Organi dell'Associazione 

Gli organi dell'Associazione sono:

il Presidente,

il Consiglio Direttivo, 

l'Assemblea generale dei soci.

Struttura organizzativa

Dal punto di vista organizzativo l'Associazione si è dotata di un modello tipicamente aziendale con un'Area servizi centrali ed un'Area attività museali. La programmazione e l'operatività delle strutture dipendono dalle indicazioni degli organi di governo ed in particolare del Consiglio Direttivo e del Presidente. Tale organizzazione garantisce un efficiente coordinamento delle attività, semplifica il flusso di informazioni e permette di presidiare al meglio le aree di conservazione e valorizzazione del patrimonio artistico.

Consiglio Direttivo:

Settore scientifico:

Direttore

Sezione didattica: