static/org_minervaeurope_museoweb/templates/T1_2cols/assets/images/common/sectionImage1.jpg

Storia

   

                                    foto banner                                                       

Di fatto, anni prima della costituzione dell'associazione culturale, la fondatrice Angelina Melia aveva messo nella disponibilità la sua casa e la biblioteca di famiglia, ove organizzava cicli di conferenze-dibattiti su argomenti di vario interesse. Invitando in luogo artisti, storici, letterati, architetti, con l’intento di offrire occasioni e strumenti di confronto e di stimolo con riguardo particolare verso i giovani di nuova generazione. Convinta com’era che una serie di progetti e proposte li potessero aiutare a fornirsi di strumenti necessari alla loro formazione e idonei per innescare processi di trasformazione e di riorganizzazione rivolti alla valorizzazione e arricchimento del patrimonio culturale del territorio, ma soprattutto per rompere l’isolamento in cui si trovavano e favorire una migliore comprensione della società in continua trasformazione. Con la collaborazione di altri soci, la fondatrice avviò i primi passi del The Walkie Talkie Club che, oltre alle conferenze, organizzava anche corsi di lingua Inglese. 

Successivamente il sodalizio istituiva ufficialmente nel 1987 l'Associazione Culturale AM international (acronimo di attività multiculturali) che, grazie ad un intenso programma di manifestazioni sostenute con impegno di risorse proprie, oltre che di contributi da parte di Enti pubblici, nel 1990 AM international conseguiva, con apposita legge regionale, il riconoscimento di rilevanza socio - culturale delle iniziative promosse e svolte dalla "Pinacoteca" che si caratterizzava vieppù come luogo di incontro e di confronto per artisti di differente provenienza e formazione culturale. 

Allo stato attuale la Biblioteca dispone di una raccolta di libri, cataloghi di mostre, riviste e documenti che, grazie alla produzione propria e soprattutto alle notevoli donazioni pervenute, formano il corpus della Biblioteca in disponibilità dell' utenza in generale.

         Vai alla pagina successiva